Il Baobab, una finestra aperta sul mondo, si prepara al Natale. Incontro con Mariella Tapella, per riflettere e camminare insieme …..

1 dicembre 2019

In questi giorni è con noi Mariella Tapella, missionaria laica, che da anni vive in EL Salvador (America Latina) e dove insieme a Padre Tilo, collaboratore di Monsignor Romero ha fondato il gruppo SERCOBA, Servizi di Comunità di Base. Un gruppo legato alla memoria di Monsignor Romero e di altri martiri.

Mariella ci fa conoscere il gruppo e i tre pilastri su cui si fonda: Educare Coscientizzare Organizzare.

Il lavoro di Sercoba riguarda programmi educativi su socio – geo politica, religione, ambiente, alimentazione, programmi sanitari e di educazione alla salute, formazione ai giovani. Il tutto alla luce della fede, non intimistica ma una fede con la Bibbia in una mano e la realtà storica dall’altra.

Mariella ci fa immergere nella sua realtà di tutti i giorni in El Salvador. E così ci parla di acqua come bene comune, dell’importanza che resti un servizio pubblico e non privatizzato; di come vengono veicolate le informazioni; su ciò che succede in Cile. Di come i rappresentanti di 4 Chiese diverse si siano uniti nella lotta per un obiettivo comune: impedire la costruzione di edifici su una superfice con presenza di acqua necessaria alla popolazione locale.  Le parole: lotta, resistenza, lavoro dal basso, ritornano spesso nel suo discorso.  Percepisci tutta la forza delle sue parole, riesci a sentirti vicino ad un popolo ed un paese che è lontano da noi ma con problematiche vicine.  La privatizzazione dell’acqua, delle pensioni, l’attenzione per l’ambiente e la salute sono cose che riguardano anche l’Italia, anche tutti noi. Si è concentrati su cosa comprare, sui problemi di tutti giorni, ci si fa aggirare ed abbindolare dal politico di turno mentre il sistema economico dominante, sempre più, allarga la forbice dei ricchi e dei poveri distruggendo la Terra che ci ospita. Porsi delle domande, mantenere viva l’attenzione, chiedersi: cosa si vuole? non per sé stessi, per il piccolo proprio orticello. Mariella ci dice: “bisogna chiedersi: da che parte si vuole stare? Vivere o morire?”

Maria Diana e Lucia, volontarie e socie dell’associazione IL Baobab con la collaborazione di Francesco Gravino – Foyer’ 97, hanno omaggiato la presenza di Mariella Tapella con il reading Le parole della Madre presso il Salone della Parrocchia San Giovanni Battista di San Paolo Civitate. Ringraziamo i presenti e don Mimmo per l’ospitalità, la solidarietà e la generosità dimostrata. Auguriamo buon viaggio di ritorno in El Salvador a Mariella.